Mense scolastiche a Guidonia Montecelio, tariffe rimodulate al ribasso

0

Novità per le famiglie interessate al servizio di refezione scolastica a Guidonia Montecelio per l’anno che sta per iniziare. Con la determina numero 331 del 29 agosto 2017 si opera un’ottimizzazione delle aliquote che porta una diminuzione del 17 per cento sulla tariffa base. A presentare il progetto in sala consiliare il sindaco Michel Barbet ed il vice sindaco Paolo Aprile.

Risparmio voluto e raggiunto dalle famiglie. Ad esempio per la fascia fino ai 5mila euro si passa dai 438,07 euro annuali ai 362,72 euro per un risparmio di 75,35 euro e una quota mensile di 40,30 euro (con cinque giorni a settimana di pasto). Per la fascia dai 16mila ai 30mila euro si passa da 876,13 euro all’anno a 725,44 euro per un risparmio di 150,69 euro e una quota mensile di 80,60 euro.

“Pur rimanendo invariata la percentuale di contribuzione del 20 per cento stabilita dalla gestione commissariale, abbiamo rivisto i calcoli, servizio e condizioni con l’obiettivo di gravare il meno possibile sulle famiglie. Abbiamo inoltre raggiunto un risultato storico: la rateizzazione di nove mensilità a partire da ottobre con calcolo del conguaglio all’ultima rata. Cioè vengono scalate le assenze del bambino appunto all’ultima rata. Il pagamento può essere effettuato anche on line”, le dichiarazioni del vice sindaco Paolo Aprile (anche assessore allo Studio, Cultura e Turismo). I genitori hanno partecipato attivamente a questa rimodulazione del servizio, guidate dall’avvocato Elisa Strani e dall’architetto Elisabetta Ferrari. Per il “pasto secco” da casa preparato dalle famiglie tutto rimandato all’anno scolastico 2018/2019. In questo senso da seguire le linee guidata dettate dalla Asl. Unico pasto secco possibile quello del panino o similare, con il bambino in un altro tavolo organizzato e pulito dall’istituto.

“La nostra amministrazione, gli uffici e alcuni cittadini che ci hanno supportato fin dai primi giorni, hanno fatto un grande lavoro per assicurare la corretta erogazione, qualità ed economicità del servizio introducendo anche delle novità molto richieste dalle famiglie. Non dovendo lavorare in un periodo emergenziale come questo contiamo di migliorare ancora già dal successivo anno scolastico”, chiude il sindaco Michel Barbet.

Danilo D'Amico

Danilo D’Amico nasce a Tivoli (Rm) il 21 marzo 1986. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Università Lumsa di Roma. Giornalista professionista dal 22 novembre 2011. Nel 2013 completa il percorso di studi con la Magistrale in Produzione Culturale e Giornalismo. Tre premi e riconoscimenti giornalistici conquistati durante l'attività. Appassionato di cultura, sociale, politica e calcio.

Comments are closed.