New Food dice “no” alla violenza contro le donne

0

Giovedì 25 novembre, si celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dalla parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999. In questa data l’Onu invita tutti gli Stati a organizzare e programma iniziative e attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della violenza contro le donne, soprattutto in ambito scolastico ed educativo. E anche la New Food, azienda leader del senza glutine e del senza lattosio a Roma e non solo, ha deciso di fare un piccolo ma significativo gesto di solidarietà, vicinanza e sensibilizzazione a contrasto di una vera e propria piaga sociale della nostra società. “Abbiamo deciso di apporre nei nostri quattro punti vendita della Capitale nastri rossi sui nostri dolci: rosso, colore simbolo del contrasto ad ogni forma di aggressione e maltrattamento contro le donne. Vogliamo fare la nostra piccola parte per sensibilizzare la comunità su un fenomeno allarmante e preoccupante, su cui si deve riflettere e combattere non solo in questa importante giornata ma 365 giorno all’anno”. Dunque giovedì 25 novembre sulle magliette dei dipendenti e sui banconi dei negozi New Food di Roma (Piazza Scotti, 18, nel quartiere Monteverde; Ponte Milvio, in via Riano, 52; nella zona di Casal Palocco, in via di Casal Palocco, 24; e in pieno centro storico di Roma, in via San Vincenzo Pallotti 208) saranno visibili nastri rossi, nella consapevolezza maturata che “la sensibilizzazione e la prevenzione sono due principi fondamentali per combattere la violenza contro le donne”

Danilo D'Amico

Danilo D’Amico nasce a Tivoli (Rm) il 21 marzo 1986. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Università Lumsa di Roma. Giornalista professionista dal 22 novembre 2011. Nel 2013 completa il percorso di studi con la Magistrale in Produzione Culturale e Giornalismo. Tre premi e riconoscimenti giornalistici conquistati durante l'attività. Appassionato di cultura, sociale, politica e calcio.

Comments are closed.