Roma/Amministrative/ Domani mercoledì 29 settembre gli «Stati generali della Cultura» Conferenza Stampa alle 12,00 al Palazzo Ferrajoli

0

Roma/Amministrative/ Domani mercoledì 29 settembre gli «Stati generali della Cultura»
Conferenza Stampa alle 12,00 al Palazzo Ferrajoli in Piazza Colonna con Michetti, Sgarbi, Matone, Fazzolari e Magaldi

ROMA – Domani mercoledì 29 settembre alle 12,00, al Palazzo Ferrajoli, la conferenza stampa sul tema «Gli Stati generali della Cultura a Roma: visioni e proposte per la Capitale».
A discuterne il candidato sindaco del centrodestra Enrico Michetti, Vittorio Sgarbi, leader del movimento «Rinascimento e designato assessore alla Cultura, il magistrato Simonetta Matone, che di Michetti sarà il “pro sindaco”, Giovan Battista Fazzolari, senatore di Fratelli d’Italia e Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt.

«Roma – spiega Sgarbi – non può essere condannata al degrado, né all’improvvisazione. La Bellezza e la storia della città eterna non saranno sacrificate in nome di una modernità che genera luoghi cupi, plastificati, meccanizzati. La Capitale è nell’insieme dei suoi luoghi espositivi e delle sue aree archeologiche, che convivono. Roma deve essere un museo continuo, senza divisioni tra comunali, statali e privati, visitabile con un solo biglietto, dai Capitolini a villa Albani, dalla Basilica di San Pietro a Santa Maria del Popolo, di proprietà del Fec, a Santa Maria dell’Anima, chiesa nazionale della comunità tedesca, a San Luigi dei Francesi, di proprietà francese. Un museo senza confini spirituali, appartenente a tutti: una comunità della conoscenza. Ma nello stesso tempo, chi governerà la Capitale dovrà confrontarsi con le sfide del nostro tempo, come l’innovazione digitale, l’integrazione tra pubblico e privato, la qualità delle figure professionali, la capacità di studiare un’offerta culturale che non si limiti ad intrattenere ma che coltivi la società. Temi su cui occorre chiarezza e una strategia precisa. Gli Stati generali della Cultura a Roma per una nuova visione della città».

Danilo D'Amico

Danilo D’Amico nasce a Tivoli (Rm) il 21 marzo 1986. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Università Lumsa di Roma. Giornalista professionista dal 22 novembre 2011. Nel 2013 completa il percorso di studi con la Magistrale in Produzione Culturale e Giornalismo. Tre premi e riconoscimenti giornalistici conquistati durante l'attività. Appassionato di cultura, sociale, politica e calcio.

Comments are closed.