Di Silvio contro Barbet nel dibattito della Cgil. Ecco come è andata

0

Le proposte della Cgil a confronto con i candidati a sindaco Emanuele Di Silvio (Partito Democratico) e Michel Barbet (Movimento Cinque Stelle) in un confronto che si è svolto questa mattina, giovedì 22 giugno, presso il Bar Lanciani di Guidonia Montecelio in vista del ballottaggio di domenica.

Occupazione, ambiente, grandi opere: questi i principali temi affrontati nel corso del dibattito che ha visto anche la possibilità di intervento e domande da parte dei presenti all’evento. Di Silvio ha ricordato la sua intenzione di incidere sul territorio con il ritorno della sede dell’Inps. Il candidato del Pd ha inoltre avanzato la proposta di registrare il marchio del “travertino guidoniano” per iniziare seriamente a valorizzarlo anche all’estero. Per le cave dismesse la possibilità di trasformarle in parchi giochi per bambini. Per i giovani e non solo indispensabile il potenziamento di una rete internet oggi messa in difficoltà di fronte ad una semplice pioggia. Sempre secondo Di Silvio intervento necessario alla famosa Pista d’Oro per cercare di prelevare l’area e al Palazzetto dello Sport, bloccato per un’autorizzazione da firmare per il parcheggio, con possibilità di inaugurarlo nei primi 100 giorni del governo cittadino consegnandolo successivamente alle associazioni. Un occhio all’internalizzazione dei servizi come la riscossione dei tributi che potrebbe portare ad un risparmio per l’Ente. In conclusione la necessità di intervenire con decisione sulla questione “rom”: fuori da Guidonia Montecelio chi sosta per più di 48 ore.

Per i pentastellati le proposte di Michel Barbet: valorizzazione del personale del comune di Guidonia Montecelio con spostamenti interni, creazione di luoghi di aggregazione per la comunità, più concorsi e massima attenzione nei confronti della meritocrazia, massima ricerca della legalità per non ripetere gli errori del passato con una città commissariata 4 volte negli ultimi 25 anni e messa in ginocchio da numerosi fatti di cronaca, obiettivo massimo quello di spezzare il filo del malaffare e dell’illegalità portando al governo cittadino gli attivisti che negli ultimi anni hanno cercato di darsi da fare nel territorio, più investimenti per la cultura e progetti sul turismo. Barbet che proprio qualche ora prima aveva incontrato la sindaca di Roma Capitale Virginia Raggi che in un video aveva rassicurato tutta la cittadinanza sulla questione della discarica, confermando di non voler far diventare Guidonia Montecelio “il cestino” dei romani.

Al termine del dibattito, tuttavia, Emanuele Di Silvio ha consegnato allo sfidante Michel Barbet il documento inviato a tutti i sindaci metropolitani da parte della Raggi con le caratteristiche elencate per la ricerca di una nuova discarica. Un documento che continua a far discutere a poche ore dalla conclusione della campagna elettorale, mentre lo stesso Di Silvio si prepara ad incontrare il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. I partiti si sono schierati portando a Guidonia Montecelio i massimi esponenti e confermando la volontà di vincere le elezioni nella terza città del Lazio.

Danilo D'Amico

Danilo D’Amico nasce a Tivoli (Rm) il 21 marzo 1986. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Università Lumsa di Roma. Giornalista professionista dal 22 novembre 2011. Nel 2013 completa il percorso di studi con la Magistrale in Produzione Culturale e Giornalismo. Tre premi e riconoscimenti giornalistici conquistati durante l'attività. Appassionato di cultura, sociale, politica e calcio.

Comments are closed.