Benetti (Lega): “Concorsi, Roma come Allumiere? La Raggi chiarisca”

0

“Si è conclusa mercoledì 16 la prima prova di selezione per il concorso della Polizia Municipale di Roma Capitale e già appaiono all’orizzonte le prime stranezze; la prova si è svolta in due turni e, quasi per magia, ecco che in quello pomeridiano riscontriamo una concentrazione di circa il 70 per cento degli idonei”, ad affermarlo il responsabile organizzativo dell’Accademia Federale del Lazio della Lega, Mirko Benetti.

“E la stranezza non è soltanto questa, molte sono le similitudini che lo accomunano al concorso di Allumiere (quello che ha fatto incetta di assunzioni tra organici del Partito Democratico e del Movimento Cinque Stelle), sono davvero tante, ma la cosa più grave, almeno da quanto mi è stato riferito da fonti attendibili, sarebbero state proprio le modalità di correzione e di consegna degli elaborati a destare grande sconcerto; più precisamente sembrerebbe che anziché inserire i codici a barre direttamente sugli stampati anonimi su cui si sono svolte le prove, soltanto dopo la correzione è stato apposto un codice a barre identificativo direttamente dentro la busta; se questo venisse confermato ci troveremo senz’altro davanti ad un fatto gravissimo che pone nuovamente la Raggi ed il Movimento Cinque Stelle all’interno di un ipotetico sistema di lottizzazione della macchina pubblica, con modalità che ricordano la cosiddetta Prima Repubblica che avrebbero dovuto aprire come una scatoletta di tonno”.

Comments are closed.