Marino, Cambiamo: “No a fughe in avanti, si a unità coalizione”

0

“Priorità del tavolo regionale e provinciale, a cui stiamo partecipando da tempo, è lavorare per un centrodestra unito e forte anche nel Comune di Marino, dove il prossimo ottobre si andrà al voto amministrativo”. Ad affermarlo, in una nota, Massimiliano Giordani, responsabile del comitato promotore Cambiamo Provincia di Roma e Mario Abbruzzese, responsabile del comitato promotore Cambiamo Lazio. “In questo contesto, dunque, reputiamo totalmente fuori luogo e illogiche le recenti dichiarazioni del coordinatore locale della Lega di Marino, in netto contrasto con quanto concordato dal tavolo regionale e provinciale di ieri. Le sue dichiarazioni dimostrano palesemente il nervosismo nel quale è incappato chi ha pensato di poter rappresentare la sintesi della coalizione di Marino. Vale la pena sottolineare, a scanso di equivoci che, con spirito di sacrificio e buonsenso , il tavolo regionale e provinciale ha demandato a Fratelli d’Italia di trovare, in stretto accordo con Cambiamo, il candidato sindaco per le prossime elezioni amministrative. Questo è ciò che continueremo a fare nonostante il tentativo maldestro di sabotare tale iniziativa.
Ribadiamo che la priorità di Cambiamo è e resta l’unità di una coalizione, che sia capace di fare sintesi su una candidatura unitaria e condivisa. Chiunque tenti di minare questo percorso evidentemente non vuole il bene del centrodestra e della città di Marino. Tuttavia, siamo certi che, nel rispetto del tavolo, già nelle prossime ore i vertici dei partiti della coalizione ristabiliranno quanto concordato”, concludono Giordani e Abbruzzese.

Danilo D'Amico

Danilo D’Amico nasce a Tivoli (Rm) il 21 marzo 1986. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Università Lumsa di Roma. Giornalista professionista dal 22 novembre 2011. Nel 2013 completa il percorso di studi con la Magistrale in Produzione Culturale e Giornalismo. Tre premi e riconoscimenti giornalistici conquistati durante l'attività. Appassionato di cultura, sociale, politica e calcio.

Comments are closed.