Nel Pd di Guidonia Montecelio ormai Paola De Dominicis è una voce fuori dal coro

0

“È mortificante, per chi crede nella sana politica, assistere ai giochi di palazzo. Finalmente stanno andando in scena le ambiguità del Movimento Cinque Stelle e del Partito Democratico. Uno squallido teatrino lontano dai problemi reali dei cittadini di Guidonia Montecelio. Dove girano soldi, girano anche gli affamati di potere pur di gestire i soldi. E i nodi, finalmente, sono venuti al pettine.  Barbet e il suo entourage sono disposti a fare qualsiasi cosa pur di rimanere attaccati alla poltrona con una parte del PD che si presta benissimo a questi giochini.  Dovevano soltanto risolvere un problema interno: la consigliera comunale Paola De Dominicis. Come AttivaGuidonia non vogliamo entrare nelle polemiche interne del PD dell’ultima ora, bensì esprimere la nostra solidarietà alla consigliera Paola De Dominicis che ha dimostrato la sua coerenza. Noi consigliere comunali di Attiva sappiamo bene cosa significhi il mobbing politico. Lo abbiamo vissuto sulla nostra pelle. Ma non ci siamo arrese, perché abbiamo continuato a credere ai principi e ai valori che ci hanno portato ad entrare nelle istituzioni come rappresentanti dei cittadini di Guidonia Montecelio. La strada più corretta sarebbe stata, per porre fine a questo imbarazzante teatrino, andare al voto, ma questa soluzione non piace ai vertici dei 5 Stelle perché sarebbe stata una grande sconfitta. Hanno bisogno di mantenere in vita quel che resta dell’amministrazione Barbet e come segno di “maturità politica” una parte del PD si offre a questi giochi di palazzo. Siamo del parere che i cittadini di Guidonia Montecelio non sono stupidi e potranno ancora avere fiducia nei consiglieri comunali di opposizione che denunciano e continueranno a denunciare la mala amministrazione. Non è una questione di giustizialismo, vogliamo soltanto che la Legalità sia uno dei punti centrali”, così in una nota Anna Checchi e Lorena Roscetti di Attiva Guidonia.

Comments are closed.